La Zona di Produzione

 

Qui dimora lo “Spirito” dei campi.

(Anonimo dell’800) 

 

l’area del barolo

Il cuore della Langa

Il Barolo proviene dal cuore delle colline di Langa, a pochi chilometri a sud della città di Alba, nel territorio di 11 Comuni che si inseguono in un suggestivo itinerario fatto di imponenti castelli medioevali, fra cui quello di Barolo, che ha dato il nome al vino oggi celebre in tutto il mondo.

Le colline del Barolo sono nate per sollevamento del mare nel periodo miocenico terziario e sono ricche di calcare, ma la composizione del terreno è così varia che da tempo ormai si tende a suddividere l’area in due zone nette e distinte, da cui provengono vini con caratteri ben definiti:

  • l’Elveziano, ricco di marne grigio-brune molto compatte, cui appartengono i comuni di Serralunga d’Alba, Monforte e Castiglione Falletto con un Barolo strutturato, alcolico, più adatto a lunghi affinamenti in bottiglia;
  • il Tortoniano, ricco di marne azzurre, meno compatte, cui appartengono i comuni di La Morra e Barolo, con un Barolo meno strutturato, di eccezionale finezza olfattiva e adatto a un affinamento in bottiglia più limitato.

storia, cultura, tradizione e scienza

Il fascino del Barolo

Quote altimetriche fra 200 e 550 metri slm, due valli principali e tre dorsali fra loro quasi parallele che esprimono due coppie di versanti fra loro contrapposti: quello orientale, più fresco perchè esposto alla luce del mattino, e quello occidentale più caldo; quello esposto a sud, più caldo e vocato al Nebbiolo, e quello esposto a nord, decisamente meno adatto… 

Da qui inizia tutto ciò che si deve sapere sul Barolo e che potete trovare nel doppio volume “Barolo MGA” di Alessandro Masnaghetti Editore per Enogea… in vendita da noi! 

i comuni del barolo

11 Cavalieri per il “Re dei Vini”

Dati messi a disposizione dell’Ufficio Tecnico del Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, desunti dall’Anagrafe Vinicola Regionale al 12/07/2018

Barolo

  • cantine: 41
  • MGA: 37
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 260 ettari

Castiglione Falletto

  • cantine: 25
  • MGA: 20
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 145 ettari

Serralunga d'Alba

  • cantine: 29
  • MGA: 39
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 353 ettari

Cherasco

  • cantine: 1
  • MGA: 1
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 2 ettari

Diano d'Alba

  • cantine: 23
  • MGA: 3
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 20 ettari

Grinzane Cavour

  • cantine: 6
  • MGA: 8
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 60 ettari

La Morra

  • cantine: 65
  • MGA: 39
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 537 ettari

Monforte d'Alba

  • cantine: 56
  • MGA: 11
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 457 ettari

Novello

  • cantine: 10
  • MGA: 7
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 184 ettari

Roddi

  • cantine: 4
  • MGA: 1
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 24 ettari

Verduno

  • cantine: 9
  • MGA: 11
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 109 ettari

Conoscete le MGA?

  • cantine: 269
  • MGA: 181
  • superficie vitata a Nebbiolo da Barolo: poco più di 2000 ettari

ORARIO

INFO