Our Blog

Il noto imprenditore della ristorazione e giudice del famoso talent show “MasterChef” sarà l’ospite d’onore domenica 12 giugno alla presentazione della nuova annata del “re” dei vini. Dal 12 al 18 giugno la “Settimana del Barolo” con il grande banco d’assaggio dedicato all’annata 2012.

03_ERB2016_ CSTerzo Lancio

Domenica 12 giugno si ripropone a Barolo "Un'Annata alla Vostra Attenzione", il tradizionale appuntamento organizzato dall'Enoteca Regionale del Barolo, che quest’anno presenterà agli operatori del settore e al grande pubblico il Barolo 2012 messo a disposizione dai produttori aderenti e celebrerà l’ideale passaggio di consegne da Alessandro Map Man Masnaghetti, padrino del Barolo 2011, al Restaurant Man JOE BASTIANICH, testimonial della nuova annata.

Spiega Federico Scarzello, Presidente dell’Enoteca Regionale del Barolo: “Ho avuto modo di invitare personalmente Joe alcune settimane fa e devo dire che ha accolto con entusiasmo la nostra proposta, nata dal fatto che attraverso il suo importante ruolo di imprenditore al top della ristorazione mondiale, con oltre 30 locali sparsi tra Stati Uniti, Friuli Venezia Giulia ed Estremo Oriente, ha fatto dell’eccellenza italiana e della produzione vinicola il suo fiore all’occhiello, sostenendo i prodotti di qualità e conferendo particolare visibilità ed attenzione al Barolo nelle carte dei vini dei suoi ristoranti in giro per il mondo, da New York a Hong Kong. Qualche anno fa abbiamo iniziato il nostro percorso partendo dal wine writer e critico enologico italiano di maggior richiamo nazionale ed internazionale Ian D'Agata, seguito dalla Regina dei Master of Wine Jancis Robinson, dalla corrispondente italiana per la rivista “The Wine Advocate” Monica Larner e da Alessandro Masnaghetti, il principale esperto delle grandi vigne d’Italia e nello specifico del Barolo”. Quest’anno proseguiamo in questa direzione con un altro importante personaggio legato al mondo del vino, con quella stessa professionalità e quella stessa passione che animano i nostri produttori e contribuiscono a tenere alto il prestigio e la qualità del Barolo.

IL BAROLO 2012 SELEZIONE UFFICIALE DELL’ENOTECA REGIONALE DEL BAROLO Nei giorni scorsi, intanto, la convocazione del Comitato Tecnico ha dato il via ai preparativi, assolvendo il complicato ed impegnativo compito di valutare i 20 campioni di Barolo 2012 scelti per l'occasione ed individuare quello più rappresentativo per la “Selezione Ufficiale”, la partita numerata di bottiglie e magnum che verrà "sigillata" con tappo anonimo messo a disposizione dallo Sponsor Tecnico “Colombin & Figlio S.p.A., "vestita" da un'etichetta artistica ed utilizzata come bottiglia istituzionale negli eventi e nelle manifestazioni dell'Enoteca.

Commenta Scarzello: "La Commissione Tecnica svolge un ruolo centrale non solo nella scelta della Selezione Ufficiale, ma anche nelle degustazioni di ammissione e di controllo della qualità che sono alla base di ogni Enoteca Regionale. L’attività dei nostri tecnici ed esperti degustatori è preziosa, perciò ringraziamo Giovanni Bressano, Gian Luca Colombo, Armando Cordero, Luca Faccenda, Giancarlo Germano, Lorenzo Tablino e Gianluca Viberti (in rigoroso ordine alfabetico), perché con la consueta competenza hanno svolto un ottimo lavoro. Il Barolo 2012 degustato in commissione è risultato nella stragrande maggioranza dei casi di media struttura ma decisamente godibile sin da subito, con una freschezza di fondo che fa però ben sperare su una discreta tenuta nel tempo.

Aggiunge Armando Cordero, storico enologo del Barolo e Gran Maestro dell’Ordine Dinastico del Barolo: “La campagna del 2012, d’altronde, dopo un iniziale inverno più mite della media fino a gennaio (15-16°C nelle vigne più esposte), è stata caratterizzata da abbondanti precipitazioni nevose e piovose fino a giugno, rallentando la ripresa vegetativa, velocizzando lo sviluppo della vite e determinando  un’allegazione minore, quindi un numero minore di acini per grappolo, che è stato superata successivamente con un oculato minore diradamento a fine agosto, in presenza di temperature vicine ai 38°C e con precipitazioni scarse. La vendemmia ad inizio ottobre ha infine potuto beneficiare di un periodo di importanti escursioni termiche giornaliere a partire dalla seconda decade di settembre. In conclusione possiamo affermare che si è trattato di un’annata non abbondante sotto l’aspetto quantitativo, ma con una materia prima eccellente per quanto riguarda l’aspetto fitosanitario e le caratteristiche organolettiche,  fattori che ci hanno  permesso di ottenere vini molto equilibrati.”

Archiviata la scelta del Barolo Istituzionale, si procede ora alla definizione dell’etichetta artistica che ne dovrà vestire la bottiglia e a questo proposito il Presidente Scarzello conferma che si stanno valutando insieme con il testimonial Joe Bastianich le proposte di alcuni importanti artisti che seguono la direzione già tracciata nelle edizioni passate da Beverly Pepper, Mikhail Shemyakin, Joe Tilson, Ezio Gribaudo e Zhang Hong Mei.

LA MANIFESTAZIONE La settimana di presentazione del Barolo 2012 si inaugurerà ufficialmente nella mattina di domenica 12 giugno alle ore 11, presso il “Tempio dell’Enoturista” all’interno del Castello Falletti di Barolo. Anche quest’anno l’assaggio della Selezione Ufficiale 2012, guidata come sempre dall’enologo Armando Cordero, costituirà un momento tanto speciale quando unico nel suo genere: infatti il Barolo 2012 Selezione Ufficiale dell’Enoteca Regionale del Barolo non si trova in commercio, viene servito solo in particolari occasioni istituzionali e soltanto durante la cerimonia di presentazione dell’annata è possibile accedere a questa straordinaria degustazione aperta a tutti. La cerimonia sarà coordinata come da tradizione dai giornalisti Sergio Miravalle e Giancarlo Montaldo, che dialogheranno con Joe Bastianich e lo accompagneranno al momento della firma dell’etichetta d’artista ed alla dedica ufficiale dell’annata. Ma quest’anno Sergio Miravalle e Giancarlo Montaldo saranno presenti in duplice veste. Spiega Scarzello: “L’edizione 2016 di “Un’Annata alla Vostra attenzione” coincide con il 50° anniversario del riconoscimento del Barolo ed è importante fermarsi a riflettere sulle radici della storia di una denominazione che ha determinato il primo, vero salto di qualità nella produzione ed oggi è conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo ed è sinonimo di eccellenza piemontese ed italiana. Proprio per questo motivo, abbiamo pensato di conferire una menzione speciale dell’Ordine Dinastico del Barolo a Sergio Miravalle e Giancarlo Montaldo, professionisti da sempre molto vicini al Barolo, che non hanno mai fatto mancare il supporto all’Enoteca Regionale del Barolo e che si sono sempre spesi per la comunicazione del nostro territorio.” Un favoloso banco di assaggio con decine di Barolo 2012 sarà poi protagonista dal pomeriggio e  per l’intera settimana successiva presso i locali dell’Enoteca Regionale del Barolo secondo il seguente calendario: - domenica 12 giugno 2016: dalle 14,30 alle 18,30 - da lunedì 13 giugno a sabato 18 giugno 2016 (mercoledì chiuso): dalle 10,00 alle 18,00 Nel pomeriggio di domenica 12 giugno saranno possibili assaggi di formaggi locali selezionati da Assopiemonte DOP & IGP e soprattutto per la prima volta in assoluto saranno presenti i titolari della Società Agricola La Bruna di Monterosso Grana, che ci guideranno personalmente alla scoperta del mondo del Castelmagno DOP e dei prodotti caseari di loro produzione. Prosegue il Presidente Scarzello: "Quest'anno degustare i diversi Barolo 2012 significherà assaggiare vini di media struttura, ma godibili da subito, anche se la loro freschezza mi fa comunque ben sperare su una discreta tenuta nel tempo.” Scarzello ricorda infine che il recente completamento dei lavori di ristrutturazione e di riallestimento dei locali ha chiuso un capitolo importante e segnato l’inizio di una nuova fase di sviluppo per l’Enoteca Regionale del Barolo. L’eccellenza dei produttori è sempre molto elevata e si mantiene costante grazie alle professionalità che animano e qualificano le aziende, al tempo stesso il pubblico a cui ci si rivolge  è in continua evoluzione, perché oggi qualsiasi messaggio può essere veicolato ovunque in maniera rapida se non addirittura immediata. Sulla base di questa semplice constatazione, è nata pure per l’Enoteca Regionale del Barolo la necessità di ricercare strategie di promozione moderne, in grado di mettersi “al servizio” della degustazione e della promozione del Barolo, senza snaturarne l’essenza: di qui l’idea di un progetto nuovo anche per l’evento di giugno, che si preannuncia già da ora come una delle vetrine più ampie e complete del Barolo 2012. “Un’Annata alla Vostra Attenzione”, lo dice il nome stesso, è una vera e propria rassegna e per questo si è scelto di continuare ad organizzarla nel periodo successivo alle numerose ed autorevoli anteprime della stagione primaverile. Da qualche anno, ormai, si accettano soltanto vini controllati e garantiti, già certificati, escludendo campioni prelevati da botte o senza contrassegno, perché lo scopo principale, in conformità con gli obiettivi statutari, è la divulgazione della qualità e il pubblico con cui si entra in contatto non è necessariamente e soltanto quello dei tecnici di settore e degli esperti, ma è anche quello di neofiti o di possibili futuri appassionati, che cercano il primo approccio al Barolo. Ecco che allora è di fondamentale importanza il contesto, per questo si sta lavorando ad un programma che possa unire la forma alla sostanza di un evento che edizione dopo edizione ha visto una partecipazione sempre crescente di pubblico e di produttori aderenti. Il primo passo in questa direzione è rappresentato dalla scelta di una comunicazione in tempo reale attraverso i canali social che l’Enoteca ha attivato già da qualche tempo con risultati molto soddisfacenti. Sul profilo Facebook, per esempio, i Barolovers possono proporre suggerimenti, rispondere a sondaggi per indirizzare le attività e seguire l’organizzazione dell’evento, partecipando attivamente ad alcuni passaggi: nei giorni scorsi, ad esempio, attraverso un confronto pubblico si è scelta l’impostazione del logo della manifestazione e chiunque lo desiderasse ha potuto contribuire alla definizione dello stile e della grafica, facendo affiorare con forza la necessità di una comunicazione moderna con richiami alla tipicità di un prodotto che affonda le sue radici nella tradizione. Inoltre l’individuazione dell’hashtag ufficiale #enjoybarolo2012, a cui si aggiungono i più generici #barolomoments2012 e #enotecadelbarolo2012, rivestirà un ruolo molto importante sulle piattaforme Twitter ed Instagram, perché appena verrà ufficializzato il programma completo tutti i followers saranno coinvolti in un circolo virtuoso di condivisioni e di immagini fotografiche che poi saranno pubblicate sul sito www.enotecadelbarolo.it citandone gli autori. Infine è stata attivato un indirizzo email dedicato, barolo2012@enotecadelbarolo.it, che costituisce la corsia preferenziale cui potranno rivolgersi tutti coloro che desiderano ricevere informazioni sulla cerimonia di dedica al testimonial e sulla modalità di accesso alle degustazioni per l’intera settimana successiva.

Aggiunge il Presidente Scarzello: “La novità tecnologica più importante consiste nell’ampliamento del progetto “Barolo 3.0… Taste the Difference!” a tutto il banco di assaggio della presentazione del Barolo 2012: in breve, il nostro speciale sistema di specifici codici QR (uno per ciascuna etichetta in assaggio) collegherà attraverso il proprio smartphone o tablet direttamente al sito web del produttore del vino che si sta assaggiando, favorendo la condivisione di contenuti che permettono di interagire in modo nuovo e dinamico con la filosofia, la storia e la cultura delle decine di produttori che aderiranno alla presentazione. Stiamo procedendo ad invitare i produttori al banco di assaggio del Barolo 2012, ma possiamo anticipare che, a differenza delle passate edizioni, appena i nominativi delle cantine cominceranno ad arrivare saranno pubblicati in tempo reale sui nostri profili social e nell’apposita sezione creata sul sito www.enotecadelbarolo.it, che continua a ricevere centinai a di contatti giornalieri e si sta adattando alle richieste dei nostri visitatori virtuali per cercare di essere più user-friendly possibile.”

Per informazioni: Enoteca Regionale del Barolo dal giovedì al martedì: h. 10,00 – 18,30 (mercoledì chiuso) Sede legale, “Boutique” e Uffici: Piazza Falletti, 1 (ingresso da via Acqua Gelata) – 12060 Barolo (CN) Tel. +39 0173 56277 E-Mail: barolo2012@enotecadelbarolo.it Twitter: @Barolo_enoreg Facebook: www.facebook.com/EnotecaRegionaledelBarolo

admin

Cosa ne pensi?_So, what do you think ?